Domande frequenti (FAQ)

Ogni cento metri il mondo cambia

Mi piacerebbe suddividere le domande che più mi vengono poste in differenti categorie: Viaggio, Shopping, Cibo, Divertimento, Attrazioni, Trasporti e Curiosità. Vediamole insieme in dettaglio:

Viaggio

  1. Come posso andare in America? Basta solo il Passaporto o serve un Visto per viaggiare? È possibile viaggiare previa approvazione del Visto ESTA, ed è possibile restare negli Stati Uniti fino a 90 giorni. Vedi dettagli al link: http://visitanewyorkcity.eu/passaporto/
  2. Quanti giorni posso stare in America? Se siete turisti con ESTA, fino a 90 giorni, se avete VISA dipende dalla sua tipologia.
  3. Quant’è il fuso orario Italia-New York? A New York siamo 6 ore indietro. Gli smartphone di ultima generazione dovrebbero aggiornare automaticamente l’orologio una volta atterrati, mentre per i vostri orologi da polso, bisognerà regolarli manualmente.
  4. Quali sono i requisiti per le valigia da stiva? Per le compagnie aeree il peso naturalmente e le dimensioni. Per la sicurezza americana dovrete utilizzare un lucchetto TSA; non è obbligatorio, potete utilizzare anche un normale lucchetto, ma se gli agenti dovessero richiedere l’ispezione della vostra valigia saranno costretti, ed autorizzati, a romperlo per poter aprire il bagaglio.
  5. Le mie apparecchiature elettroniche funzioneranno? Cosa posso portare? Sì, non avrete alcun problema, vi basterà acquistare un adattatore/convertitore per le prese americane, ma al tempo stesso consiglio di non portare asciugacapelli e caricabatterie per rasoio elettrico, i quali avendo un voltaggio diverso potrebbero rovinarsi/rompersi.
  6. Quale cibo posso portare nella valigia da stiva? Mai portare alimenti che contengano carne. Naturalmente c’è una lista dedicata al link ufficiale:
  7. Funzionano le carte di credito Italiane? Si, ma ci sono delle operazioni da fare prima di partire, Controllate la sezione carte del nostro sito web.
  8. Funziona la Postepay? A volte si, a volte no.
  9. Qual è il mezzo migliore per raggiungere Manhattan dall’aeroporto? Dipende dalle vostre preferenza economiche, e di stanchezza, dall’orario di atterraggio e dal numero di valigie che avete con voi. Puoi trovare tutti i dettagli per il trasferimento da/per gli aeroporti nella sezione Trasferimento da/a Aeroporti del nostro sito.
  10. È pericolosa la Subway (metropolitana) di New York? Assolutamente NO, la Subway di New York aperta 24 ore su 24, 7 giorni su 7, non è pericolosa. Naturalmente bisogna sempre avere gli occhi aperti, come ogni grande metropolitana potrebbe avere qualche inconveniente. Nelle stazioni troverete sempre il messaggio:If you see something, say something
  11. New York è una città sicura? Nonostante molti siano ancora diffidenti verso questa città, New York è tra le città americane più sicure. Esistono alcune zone del Queens o del Bronx che sono ancora un po’ pericolose, ma basta evitarle. Ovviamente piccoli borseggi o furti capitano come in qualsiasi altro luogo del mondo, ma basta adottare qualche accorgimento e un po’ di buon senso.
  12. Assicurazione Medica, posso non farla? Sì, sì e ancora sì. Non solo a New York, ma in qualunque altra città americana perché i costi della sanità sono davvero elevatissimi.
  13. Dove trovo connessioni wifi in città? Sì, il wifi a New York è presente praticamente ovunque, anche in molti parchi. Vi basterà andare in uno Starbucks, al McDonald, nelle biblioteche pubbliche o anche a Times Square e in alcune stazioni della metro. Alcuni bar e ristoranti hanno la rete privata, ma vi basterà chiedere la password.
  14. Come posso comunicare con l’Italia? Costa molto chiamare?Sì, perciò vi consiglio di acquistare una delle tante offerte per l’estero del vostro operatore oppure chiamare gratuitamente con skype.
  15. In quale zona è meglio alloggiare? Personalmente vi consiglio di scegliere i quartieri che vanno dall’Upper East Side fino a sud più o meno intorno a Little Italy perché in questo modo siete un po’ vicini a tutto. Se vi trattenete molto potete anche optare per Brooklyn, un sobborgo molto elegante e caratteristico, ma se avete pochi giorni vi consiglio di restare a Manhattan.
  16. Quali sono i quartieri migliori per alloggiare? Non esiste un quartiere migliore, ma ciascuno ha le proprie particolarità: se siete in famiglia o comunque prediligete una zona tranquilla optate per l’Upper East Side, Soho o il Greenwich Village, se invece volete uscire la sera vi consiglio il quartiere di Chelsea/Meatpacking District o di Washington Square Park.
  17. Quali sono le cose che dovrei fare prima di partire? Cliccate quì per aver dare uno sguardo ai nostri consigli!

Cibo

  1. C’è cibo Italiano a New York? Certo che c’è, si trova di tutto. È molto buono, anzi buonissimo.
  2. Cosa si mangia tipico a New York?  A New York c’è di tutto, è una città diversa da tutte le altre negli Stati Uniti. Quì c’è tutto il mondo e tutte le culture che meno vi aspettereste. Quindi è tipico provare tutte le diverse cucine e diverse tradizioni culturali per immergersi nella vera Grande Mela. Naturalmente i mitici Burger Americani sono d’obbligo da provare, come anche cupcake, cheesecake, ma consiglio vivamente anche di mangiare messicano, thailandese, giapponese, indonesiano, italiano… insomma tutto.
  3. American breakfast? La colazione americana, non ha delle caratteristiche ben precise. Se sei amante dei dolci allora ci si tuffa in cupackes, oppure il classico latte e cereali, mentre se si ama il salato al mattino allora molti New Yorker mangiano uova, cucinate i diverse modalità, a casa oppure presso un veloce Diner.
  4. I Ristoranti come sono? Si mangia bene? Come faccio a saperlo? All’ingresso di ogni ristorante c’è un cartello con una lettera, che sta ad indicare il livello di pulizia e di igiene certificato dal dipartimento della sanità di New York, quindi di solito controllate se il ristorante o bar dove siete intenzionati ad entrare abbia la lettera A all’esterno. Poi quì a New York c’è YELP, l’applicazione dove controllate le recensioni numero 1 utilizzata in America similissima a TripAdvisor, usato meno a New York.
  5. Cosa sono le mance (Tips)? È la mancia che va lasciata a coloro che offrono un servizio, come camerieri, baristi, fattorini, valet. Ma al link dedicato avrete maggiori informazioni più dettagliate su come, quando e quanto lasciare.
  6. Com’è l’acqua dal rubinetto? Allora, tema molto delicato. Dipende dalla zone ma io consiglio sempre di acquistare acqua in bottiglia al supermercato o fornirsi di una Brita, la quale filtra l’acqua della fontana prima di versarla nel bicchiere!
  7. L’acqua del ristorante che ci danno al tavolo? L’acqua che ricevete subito non appena vi sedete al ristorante è gratuita e si chiama Tap Water, sembra strano vero, ma è acqua del rubinetto filtrata, perchè di solito vi chiederanno cosa preferite da bere, in quanto tutti i New Yorkers bevono qualche drink in America ecco perchè l’acqua filtrata del rubinetto è gratuita, ma naturalmente c’è anche l’acqua in bottiglia a pagamento se preferite.
  8. Come risparmiare per il pranzo? Se siete in un appartamento e avete cucina, consiglio di cucinare qualcosa comprando qualcosa al supermercato. Se siete in Hotel, potete cercare in giro luoghi come Deli, che fanno sandwich e varie insalate a prezzi modici, oppure luoghi come Pret a Manger dove riuscite ad acquistare qualche panino economico oppure una bella Panineria Italiana, ce ne sono varie. Date uno sguardo alla sezione Pranzo del sito.

Shopping

  1. Quali Dove posso fare shopping? Dipende dagli articoli che volete acquistare e quali sia la vostra fascia di budget. Naturalmente le zone vicino Times Square, Soho o 5th Avenue sono molto care.
  2. Souvenir? A Times Square ci sono tantissimi negozi di souvenir, ma io consiglio molto di più la zona di Chinatown in quante avete più possibilità di negoziare e risparmiare qualcosina. Ad esempio 5 T-Shirt I love NYC in Chinatown costano $10 mentre in Times Square sono tre  per $10.
  3. Medicinali? Posso portare ricetta da casa o prescrizione del medico in caso di emergenza? Come acquistarli? Dipende, per medicinali il discorso è molto ampio in America. Per i medicinali da banco generici, ci sono presso le Pharmacy, cambiano i nomi ma mostrando il prodotto Europeo e la composizione, il personale incaricato sicuramente vi darà qualcosa di simile; per altre tipologie di farmaci o in caso di patologie specifiche/emergenza avrete bisogno di recarvi presso un presidio ospedaliero e sottopormi ad un controllo con dottore e naturalmente siate sicuri di avere acquistato un’assicurazione medica prima di partire.

Divertimento

  1. Quanto costa bere a New York? Dipende, dalle zone e dai locali/bar/ristoranti dove andate. In media in manhattan una birra parte da $7 ed un drink parte da $12, ma ci sono spesso molti happy hour che in giorni e orari prestabiliti offrono prezzi scontati. Nei club o sui rooftop a New York invece i drink partono da $15. Naturalmente considerate che siete nella Grande Mela e come qualsiasi altra capitale del mondo costa, non dimentichiamoci delle nostre Venezia, Cinque Terre, Milano, Bolzano, Firenze, Parma; io personalmente ho pagato una bottiglia d’acqua piccola per la modica cifra di €6,00 in centro a Venezia.
  2. Esistono gli Aperitivi come in Italia? In America è molto comune l’happy hour nei giorni settimanali dopo il lavoro ma non è visto come in italia. Ma, c’è un’eccezione con l’Aperitivo Tuesdays, in stile totalmente Italiano, che si svolge ogni Martedì da Giugno 2016 tra le 18 e le 21:30 in Midtown Manhattan, organizzato con Musica dal Vivo, Buffet di antipasti italiani e naturalmente l’Aperol Spritz come drink principale dell’evento. L’entrata è gratuita se invitati, possiamo anche noi mettervi in contatto farvi accedere alla lista ingresso gratuita con una consumazione omaggio offerta da Visita New York City.
  3. Discoteche e Rooftop sono care? Può variare tra i $20 ed i 500$ per l’uso, dipende dalle serate, dal doorman alla porta se vi offre di pagare la cover (che non include mai la consumazione) oppure vi offro di fare table service (acquistando tavolo con bottiglie). Per le donne è sempre free entry e free per bere al tavolo VIP se conoscete le liste giuste per farvi invitare. Anche in questo caso Visita New York City può aiutarvi con consigli su come accedere a questi contatti, sia per umani che donne.
  4. C’è selezione all’ingresso dei club? Sempre, specialmente per donne ma anche per uomo, l’outfit deve essere dress to impress. Portate sempre un paio di scarpe scure, possibilmente con tacco/tacchetto per le donne.
  5. È necessario il documento d’identità per l’ingresso? Perchè? Si, è obbligatorio portare un documento originale. Consiglio il passaporto perchè molte strutture non accettano la vecchia carta d’identità o la patente, quindi meglio essere sicuri di portarselo dietro. È obbligatorio in quanto in America non è consentito bere al di sotto dei 21 anni quindi non pensate di fare i furbetti ed evitare di portarlo, vi rifiuteranno senza alcuna possibilità di negoziare.

Clima, periodo migliore per visitare New York?

  1. Qual è il periodo migliore per visitare New York? Di solito sono la primavera, e l’autunno in quanto non è troppo caldo e diventa piacevole passeggiare e visitare tutte le attrazioni, ma oggi giorno come ben sappiamo il clima è molto variabile e quindi anche le stagioni cosiddette da clima mite, non sono sempre così. 
  2. In inverno fa molto freddo? Di solito è molto freddo tra metà Gennaio e Marzo e soprattutto si presenta molta neve, ma a mio parere si tratta di un freddo abbastanza secco, che con il giusto equipaggiamento può essere vissuto in maniera abbastanza piacevole, specialmente sei decide di trascorrere un pomeriggi o una sera al Central Park o al Bryant Park per un pò di sano pattinaggio sul ghiaccio.
  3. In estate fa caldo? Si abbastanza, ma non più delle nostre città, anche quì, d’estate c’è umidità. In ogni luogo chiuso, che sia ristorante o ar o la Subway troverete aria condizionata, ma attenzione perchè i Newyorkesi sono pazzi! La temperatura dell’aria condizionata è  sempre impostata tra i 17 ed i 20 gradi, quindi è bene munirsi di qualcosa per coprirsi in caso sentiate freddo.

Attrazioni, festività e musei

  1. Costano molto i musei e le attrazioni? Dipende da quale museo o attrazione volete visitare sulla base del vostro interesse. Consiglio ad esempio il New York City Pass se nella lista delle attrazioni disponibili c’è tutto ciò che vi piacerebbe visitare.
  2. Ci sono musei accessibili gratuitamente? Sì, molti sei lo prevedono ma sul sito stesso dei musei ci sono i giorni e gli orari in cui è previsto l’ingresso gratuito; naturalmente recatevi sempre almeno con un’ora d’anticipo. 
  3. Come evitare le file? Generalmente recandovi al mattino presto, all’orario d’apertura, oppure acquistando i pass, oppure alcune attrazioni come la Statua della Libertà permettono di acquistare i tickets in anticipo ed evitare a coda per l’acquisto stesso.
  4. Empire State Building o Top of the Rock? A mio parere, Top of the Rock perchè dallo stesso, potrete osservare anche il mitico Empire State Building situato a pochi isolati. Provate ad andarci al tramonto in modo da vedere la New York al tramonto e con il buio della notte che scende al tempo stesso.
  5. Natale, quando viene acceso l’albero al Rockefeller Center? Di solito è il mercoledì successivo al Thanksgiving ma ogni anno la data viene stabilita e può essere controllata online. Quest’anno, 2018, sarà il 28 Novembre, dalle 7 alle 9pm, e resterà acceso fino alle 9pm del 7 Gennaio, 2019.
  6. Quando vengono addobbate le vetrine natalizie? Solitamente dopo il Thanksgiving, Giorno del Ringraziamento, quindi tra fine novembre e gli inizi di dicembre, tutti i negozi iniziano ad allestire e prepararsi per l’atmosfera natalizia.

Trasporti

  1. Come raggiungo la città dall’aeroporto? Visitate la pagina del nostro sito web Trasferimento da/a aeroporti.
  2. Cosa è la Subway? È la metropolitana, ma a NYC viene chiamata Subway.
  3. Quanto costa viaggiare in Subway? Dipende se volete fare un biglietto corsa singola o abbonamento settimanale/mensile. Cliccate quì!
  4. Faccio l’abbonamento settimanale? Il mio consiglio se siete in NYC più di 3-4 giorni e pensate di utilizzare la Subway per spostarvi, si fate l’abbonamento settimanale. 
  5. La Subway è sicura? Si, totalmente sicura. Naturalmente ad alcuni orari state sempre attenti come in qualsiasi città capitale del mondo.
  6. La Subway è pulita? Mmmmm non tanto, ma perchè è super affollata da persone che ogni giorno affollano la città e non tutte sono educate all’igiene ed al corretto smaltimento dei propri rifiuti.
  7. Taxi? Visitate la pagina del nostro sito web Taxi.
  8. Come mi oriento tra le Avenue? È difficile? Consiglio sempre di utilizzare le mappe del nostro cellulare o Google Maps e controllare i percorsi a piedi o con mezzi di trasporto e essere sicuri in tempo reale della propria posizione ed orientarsi.
  9. Passeggiare a piedi? Completamente suggerito come idea di viaggio. Passeggiare per New York è un’emozione che non ha prezzo, ma naturalmente munitevi di scarpe comode e una borsa per portare acqua con voi o cibo per il pranzo.

Varie – Curiosità

  1. Si può lavorare senza avere un visto?Anche se in molti lo fanno da anni ed anni, la risposta è NO. Non è possibile farlo senza uno specifico visto lavorativo. È importante seguire le regole d’immigrazione previste dal governo degli Stati Uniti. 
  2. Come si otite un Visto di lavoro? Avete bisogno di una società che sia interessata alla vostra figura professionale e vi sponsorizzi seguendo le leggi sull’immigrazione.
  3. È vero che a New York si corre sempre? Si, la vita è molto più veloce a New York a differenza di tante altre città degli USA e del Mondo. I Newyorchesi non amano perdere tempo. New York è una città in costante movimento, sempre pronta a fare qualcosa o ad andare in qualche luogo, è la metropoli che tutti conosciamo come La Città che non dorme mai, ed è così.
  4. È vero che a New York le persone non sanno vestire alla moda? No. Per nulla. Dimenticate i nostri luoghi comuni che dall’Italia definiscono gli americani, i Newyorkesi. Sicuramente rispetto a noi Italiani, loro sono molto più pratici anche nell’abbigliamento ma lo fanno con stile e meno pregiudizi che invece affliggono costantemente l’Italia. C’è di tutto quì, dall’uomo in giacca e cravatta e la donna in abito elegante, al ragazzo in short e canotta.
  5. Posso studiare negli Stati Uniti? Come? È semplice, bisogna farsi forza e coraggio e decidere di intraprendere un’esperienza unica la mondo. Più dettagli nella sezione Student Life.

Se avete qualche domanda alla quale non avete trovata risposta, scriveteci pure e sarà nostro piacere aiutarvi nel più breve tempo possibile.

EnglishItalian